Rivelatore per esterno DAITEM 144-21X

Oggi ci occupiamo del rivelatore per esterno da Daitem144-21X utilizzato per la realizzazione di uno dei sistemi più adottati per la protezione di terrazze o giardini con l'uso di un sistema di allarme. Questo tipo di impianto impedisce all'intruso di avvicinarsi troppo alla proprietà quindi il rivelatore per esterno protegge le aree limitrofe all'abitazione purché ovviamente queste siano di proprietà esclusiva della casa, anche in presenza di animali domestici. Vediamo nel dettaglio le caratteristiche salienti del rivelatore per esterno Daitem 144-21x

Rivelatore per esterno DAITEM 144-21X

La struttura del rivelatore per esterno 144-21X è adatta all'utilizzo in esterno quindi non teme i più comuni agenti atmosferici come il sole e la pioggia. La sua rilevazione è data dall'utilizzo di due infrarossi passivi di cui uno orientato orizzontalmente e l'altro regolabile dall'installatore verso il basso. L'orientamento verso il basso oppure verso l'alto del secondo raggio indica la portata che il rivelatore avrà per la rivelazione. Più il raggio verrà orientato verso il basso e più breve sarà il raggio di azione del rivelatore, al contrario, più in alto verrà regolato il sensore e più lunga sarà la portata della rivelazione. Il rivelatore per esterno Daitem 144-21X ha una portata minima di due metri ed una portata massima di dodici.

Le portate intermedie impostabili per il rivelatore per esterno Daitem 144-21x sono di 4-6 oppure 8 metri. L'installazione di questo sensore può avvenire direttamente a parete oppure su un apposito paletto di sostegno. Anche il rivelatore per esterno144-21x come molti altri componenti della stessa casa, è dotato di un apparato antimanomissione che segnalerà il tentativo da parte dell'intruso di rimuoverlo dalla superficie alla quale è ancorato. Seguiteci nel resto dell'articolo per maggiori info sul rivelatore per esterno Daitem 144-21x.


L'altezza da terra consigliata per istallazione di questo prodotto è di 80-120 centimetri dal suolo, di solito il montaggio avviene con la lente rivolta verso l'esterno ed ancoraggio del sensore ad una delle pareti dell'abitazione. Il rivelatore per esterno 144-21x ha una lente volumetrica che apre a 90° quindi dovrete calcolare con esattezza dove posizionarlo e da lì rendervi conto del numero di sensori realmente necessario per la copertura dell'intera area esterna, anche se a volte è sufficiente partire con la protezione delle sole zone maggiormente a rischio di intrusione. Il rivelatore Daitem 144-21X per esterno viene alimentato a batteria che è di lunga durata ed in dotazione. Altro accorgimento importante per limitare al massimo tutti i possibili falsi allarmi è quello di non posizionare il sensore in maniera che possa intercettare oggetti grandi in movimento come possono essere alberi, piante ed altro di simile.

L'intensità della rivelazione del rivelatore 144-21x è regolabile su tre livelli standard, ossia, bassa, media ed alta. Sebbene regolare l'intensità del sensore sulla più bassa già di per sé limiti l'insorgere di eventuali falsi allarmi, a dire il vero in genere non significativi, dovuti a corpi imprevisti in movimento, dall'altro lato potrebbe limitare la reale capacità del sensore. Quindi la raccomandazione è sempre quella di posizionare il rivelatore per esterno Daitem in posti difficilmente accessibili ai piccoli animali, come ad esempio i gatti, che potrebbero far scattare il sistema fermandosi davanti alla lente del sensore e quindi di fatto accecandolo.

Laddove l'abitazione da proteggere non disponesse di aree esterne ad uso esclusivo ma questa protezione fosse quella comunque da voi preferita, potrete collegarvi al link della casa madre per verificare se tra i rivelatori per esterno disponibili vi sia il modello adatto alle vostre esigenze. Per regolare sia l'intensità del sensore che la sua portata sarà sufficiente togliere il cappello esterno fissato con due viti, una sulla sommità del rivelatore e l'altra nella parte inferiore, ma, una volta effettuate le modifiche, vi raccomandiamo di controllare che la scocca sia perfettamente chiusa questo perché il sensore dovrà rimanere chiuso ermeticamente agli agenti atmosferici.

È possibile che per poter ottenere l'ottimo riferito al posizionamento del componente ed alla sua regolazione sia necessario fare delle prove e tenere sotto controllo il rivelatore nei primi giorni di funzionamento. Questo perché molto spesso accade che siano necessarie delle piccole modifiche affinché la rivelazione sia ottimale. L'adattamento non è dovuto a rivelatore per esterno Daitem 144-21X in sé, ma dal fatto che spesso nel corso del giorno o della notte, possono intervenire fattori legati all'ambiente non preventivabili al momento dell'installazione.

In realtà un'accortezza semplice da soddisfare è sempre quella di lasciare che i componenti installati si adattino all'ambiente lasciando che anche i sensori per esterno si abituino in qualche maniera all'area da sorvegliare. Questo farà sì che, una volta lanciato il sistema, il rivelatore si sia già ambientato avendo avuto il tempo di fare una mappa di quello che vede davanti a sé. Essendo questi rivelatori Daitem nati appositamente per l'uso in esterno non tendono ai falsi allarmi, ma, trovandosi in una zona di operatività soggetta a mutamenti, è bene soddisfare al meglio tutte le fasi dell'installazione e della programmazione.


Segui Alessandro Baffioni:

 



> Torna all'indice dei contenuti

> Vedi le promozioni dl momento

Soluzioni e promozioni


Soluzioni e news

Utilizza questo sito

Promo sul web

Seguici sui social